Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







mercoledì 29 settembre 2010

“Un campione per amico” Lezione dei docenti Panatta,Chechi, Graziani e Lucchetta, in piazzale della Pace.


Clicca sulle foto per ingrandirle
(Testo blu in Italiano)
Una mattinata a lezione di sport con quattro maestri d’eccezione: È il programma dell’iniziativa “Banca Generali - Un campione per amico”, che si è svolto questa mattina mercoledì 29 settembre, dalle 9 alle 13, in piazza
della Pace a cui hanno partecipato circa millequattrocento bambini delle scuole elementari e medie di Parma.

La manifestazione, è stata realizzata grazie al sostegno di Banca Generali, al contributo e al patrocinio dall’assessorato allo Sport del Comune di Parma, e si è svolta in quattro campi, allestiti per l’occasione, dedicati alle quattro specialità, nei quali gli alunni hanno potuto giocare e imparare direttamente dai campioni. Adriano Panatta (tennis), Jury Chechi (ginnastica), Andrea Lucchetta (pallavolo) e Ciccio Graziani (calcio).

Quella di Parma è la sesta tappa di un percorso iniziato lo scorso 7 maggio che ha già toccato Prato, Trieste, Milano, Padova e Torino e che proseguirà nelle piazze di altre quattro città: Roma (5 ottobre, piazza del Popolo), Nettuno (7 ottobre), Lecce (12 ottobre), Napoli (14 ottobre, piazza Municipio). L’evento vuole promuovere i valori positivi dello sport, della disciplina, della sana alimentazione e della sicurezza, attraverso il gioco e la competizione sportiva.


(Testo giallo dialetto parmigiano)
“Un campjón p’r amìgh” Panatta, Chechi, Graziani e Lucchetta, in pjasäl ädla Päza.
‘Na matén’na a lesjón äd sport con cuator méstor d’ecesjón: L’é stè al programa äd l’inisiativa “Banca Generali - “Un campjón p’r amìgh”, ch’ al gh’é stè stamatén’na marcordì 29 setémbor, dal 9 al 13, in pjasa ädla Päza indó a partecipè cuäzi milecuatorsént putén dil scoli elementäri e medjj äd Pärma.

La manifestasjón l’é städa realizäda grazja a Banca Generali, al contribut e al patrocìnni äd l’asesorät al Sport dal Cmón äd Pärma, e l’a s’é zvolta in cuator camp, alestì par l’ocazjón, dedicädi al cuator specialitè, indò i ragas j àn podù zugär e imparär diretamént dai campjón. Adriano Panatta (tennis), Jury Chechi (ginnastica), Andrea Lucchetta (pallavolo) e Ciccio Graziani (calcio).

Còlla äd Pärma l’é la sésta tapa d’ un parcors comincè al 7 magg ch’ à béle tochè il citè äd Prato, Triést, Milàn, Pàdva e Torén e al continuarà in-t-il pjasi äd Ròmma (5 otòbbor, pjasa dal Pòpol), Nettuno (7 otòbbor), Lecce (12 otòbbor), Napoli (14 otòbbor, pjasa dal Municìppi). L’evént al vól promóvor i valór pozitiv dal sport, ädla disiplén’na, ädla sana alimentasjón e la sicurèssa, travärs al zógh e la competisjón sportiva.
(Pramzàn dal sas)
(Tgnèmmos vìsst)
(Nelle foto di Cristina Cabassa: 1) L'entrata nei campi di piazzale della Pace, 2) i quattro docenti per un giorno, 3) la Pilotta invasa dai bambini, 4) Luchetta mentre firma autografi, 5) Ciccio Graziani
, 6) Yuri Chechi, 7) Adriano Panatta).

martedì 28 settembre 2010

Il Pagéli di Crozè in djalètt Pramzàn, testo pubblicato sulla "Gazzetta di Parma" del 28 ottobre 2010











(Testo solo in dialetto Parmigiano)
Fiorentén'na Pärma 2-0

Mirànt òt : la gh’à da ésor ‘na tortura fär i straordinäri e pò tutt il fésti cualchidón al té fa la fritäda e via al solit rigor e jerdlà anca n’autogol ! ‘Na bendisjón podràla auitär ?

Zacärd cuator : stavolta gnànca la corsa, e dil gran balädi con Vargas ch’ l’à fat còl ch’ a n’äva vója insìmma ala fàsa déstra

Paci cuator : oh Massimo che fadìga ch’ a ’t si adrè fär che robi, sémp’r in ritärdi sémpor con l’acua ala gola, poca precizjón, la sensazjón d’aver sémpor paura e zéro trancuilitè

Lucaréli zéro : a pärta al rigor ch’ in t’àn miga dè, béle in-t-al prìmm témp al Gila al t’éra pasè davanti cme ‘na Feräri con ‘na sincsént, e pò, dozént lanc’ lóng, tutt zbalè, cò él l’ùnnich schema in col momént chi ?

Gobbi zéro : sinceramént a né ‘s capìsa miga in che pozisjón al zuga e có ’l gh à da fär, certo che se al gh’ à da fär ädla confuzjón a gh’ l’ a cäva benìssim

Antonéli sìncov : a ’s vädda ch’al gh’äva ancòrra j’antibjòtich in-t-il gambi, e prìmma la nasjonäla adésa la fréva, chilù dopa la prìmma partìda l’é dè zò cme un pér

Valiàn zéro : purtrop a m’é d’avis d’avérogh vìsst giùsst cuand a j’ò dit ch’al n’é gnan parént äd còl äd l’an’ pasè, e la ca..voläda sul rigor l’é la dimostrasjón, dai su animo lòmo

Morón zéro : eh capitàn stavolta tòcca anca a tì vè, dopa déz second a t’é béle dè un assist a lór, e par tùtta la partìda a t’ andäv meno äd la metè äd j’ätor, la pegior partìda äd l’an’, e vùnna dil pù bruti da cuand at si a Pärma

Candreva zéro : oh sperämma che col ch’ a s’é vìsst fin adésa al sia al sosia, e còl vér a’l gh’ abia ancòrra da rivär, parchè a né ’s capìssa miga co ‘l s faga indó al gh’à da zugär sl’ é un portér un difensòr n’atacant, o un panchinär ! Voltär regìsstor, subìt !

Marques zéro : n’ incróz tra Ortega Bertoneri e Gasbarón, un pisstamént äd pòcci mäj vìsst, e pò la prìmma volta ch’al pól fär gol al s’impàpla a porta vóda ! Fin adésa al re ädla fumära e basta

Bojinov zéro : tèrsa partìda adrè fila “non pervenuto”, e si ch’al né s’é mäj alenè con continuitè cme st’an’, ma pròprja l’é piantè cme un grùggn, sémpor con la ridòtta tiräda

Marino zéro : Mìsster stavolta a ’n pòs miga fär fénta äd njénta ! A’n gh’é miga gnu al dùbbi ch’ a gh’ sia anca un cüalch ätor schema in-t-al zógh dal calcio ? No parchè zugär col stés schema, i stés zugadór e i stés cambi par sìnc partìdi adrè fila, forsi l’é bonóra mo apén’na apén’na la taca a spuzär un pò !
(Pramzàn dal sas)
(Tgnèmmos vìsst)
(Testi di Crociato 63)(Correzione ortografica a cura di Enrico Maletti)








lunedì 27 settembre 2010

Dietro le quinte del programma “Ricette di famiglia” condotto da Davide Mengacci e registrato a Parma

CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE























(Testo blu in Italiano)
Oggi 26 settembre in piazza Garibaldi dalle 7 del mattino alle 12,30, e dalle 14 alle 17,30 piazza Garibaldi è stata invasa dalle telecamere di Rete 4 per la registrazione di due puntate del programma “Ricette di famiglia".


Abbiamo fotografato alcuni momenti della registrazione che ha visto come interpreti la famiglia Mangi di Parma, dove il capofamiglia Giovanni ha cucinato “la Rosa di Parma” . Protagonisti della mattinata Davide Mengacci, Michela Coppa, i Parmigiani Maurizio Trapelli “Dsèvvod”, Enrico Maletti, Renzo Oddi, Cristina Cabassa e il coro “I Cantori del Mattino” di Noceto diretti dal maestro Roberto Marchesi.

Il tutto organizzato da Worldpromotions e Tv&medi@, in collaborazione con vari sponsor privati con il patrocinio dei Comuni di Parma, Traversetolo, Collecchio e Berceto
Le due trasmissioni andranno in onda su rete 4 sabato 2 e sabato 16 ottobre alle ore 11.

Dardè il cuinti dal programa “Ricette di famiglia” condot da Davide Mengacci e registrè a Pärma

(Testo giallo dialetto Parmigiano)
Inco 26 setémbor in pjasa Garibäldi dal 7 ädla matén’na alle 12,30, e dal 14 al 17,30 pjasa Garibäldi l’é städa inväza dal telecameri äd Rete 4 par la registrasjón äd do puntädi dal programa “Ricette di famiglia.


J èmma fotografè socuànt momént ädla registrasjón ch’ l’ à vìsst cme interprét la famìja Mangi äd Pärma, indò al capfamìja Zvàn l’à cuzinè “la Róza äd Pärma” . Protagonìssti ädla matinäda Davide Mengacci, Michela Coppa, e i Pramzàn Maurizio Trapelli “Dsèvvod” Enrico Maletti, Renzo Oddi, Cristina Cabassa e al coro “I Cantori del Mattino” äd Nozèj dirett dal méstor Roberto Marchesi.

Al tutt organizè da Worldpromotions e Tv&medi@, in colaborasjon con socuant sponsor privè e al patrocìnni dal Cmon 'd Pärma, ‘d Travarsèddol, Colecc’ e Barsèjj
Il do trasmisjón j andran in onda su rete 4 sabot 2 e sabot 16 otobbòr alj ori 11.
(Pramzàn dal sas)
(Tgnèmmos vìsst)
(Clicca sulle foto per ingrandirle)
(Nelle foto; 1) Michela Coppa con papà Francesco, 2) Davide Mengacci e Giovanni Mangi, 3) quattro persone che assaggiano i piatti cucinati, 4) Michela Coppa con il padre Francesco e Mattia Riccò della "Worldpromotions" 5) il Presidente del museo Guatelli Giuseppe Romanini con Davide Mengacci, 6) La postazione della regia sotto i portici del grano, 7) Lo Dsèvvod, Davide Mengacci, Enrico Maletti e Renzo Oddi, 8) Cristina Cabassa contornata dai costumi del Teatro Regio, 9) La famiglia Mangi al completo, 10) due cameramen, 11) Roberto Marchesi direttore del coro "I cantori del mattino", Enrico Maletti e lo Dsèvvod, 12) Il coro "I cantori del mattino"

giovedì 23 settembre 2010

Il Pagéli di Crozè in djalètt Pramzàn, testo pubblicato sulla "Gazzetta di Parma" del 24 settembre 2010

















(Testo solo in dialetto Parmigiano)
Lecce Pärma 1-1

Mirànt òt : a pärta al solit gol su rigor se Dio vól la prìmma paräda, e l’é städa strepitóza e deciziva sionò a ciapär al du a zéro l’éra fnìda

Zacärd séz : Miclón in forma fìzica strepitóza l’é stè un pchè al gol magnè ma la gamba la gh’é ecome

Paci du : par rimediär a l’eror äd Gobbi a t’è pensè bén äd där ancòrra la bala a lor, e pò al second témp ch’ la transitäda al lìmmit äd l’area ch’ a paräva a ’t g’avìss al telepass gornè in- t-il bräghi, dzàmma che via da cà a ’t si un po’ spaezè fin adésa

Lucaréli cuator : anca ti t’è fat al päri con Paci con ch’la transitäda ch’ e sa gh’éra l’autovelox adio paténta, ch’la väla da lè al vòt ! Ti t’é fat còlla li e basta e alora inveci che du l’é un cuator

Gobbi zéro : pròprja ‘na gran partìda, t’é pròprja fat l’imposìbbil par regalärogh al rigor, e pò tùtta ‘na confuzjón fin in fonda, ‘na partìda dizastróza insòmma !

Valiàn séz : insòmma acsì acsì, la me sensasjón la continua, ‘na märcia in meno che l’an’ pasè, ma gh’ é témp p’r arfäros gh’é mäl

Morón òt : n’ätra partìda da trincea, a còrror adrè a tutt cme forrest gump, e j’ultom déz minud cuand tutt j’éron in riserva, ti t’é mìss la märcia pù alta e t’é ciapè un rigor che ätor che col pajàss äd n’arbitro a ’l n’ha miga vìsst

Candreva dù : tutt cuant j’ämma dmandè al Mìsster Candreva in camp, e Candreva cò al fat ? Njénta äd njénta, al zero pù totäl, mol cme un bodén, sénsa maròlla (midollo), sénsa njénta ! Zvelia gionvòt !

Giovinco séz : gnanca un tir gnanca un assist e a ch’la manéra lì dato ch’ a né ’t si miga Carnera la va a fnìr ch’ a té ’t fè mäl a fòrsa äd ciapär dil Zbarädi

Marques sìncov : gran movimént un sach äd balón zughè ma la me impresjón ( fin adésa ) l’é che chilù cuand a ghé da fär la zugäda deciziva, al la zbalja sémpor, du pasag’ a Hernan a porta voda zbaljè, du tir imposìbbil in-t-al finäl con du compagn libbor in méza a l’area, fin adésa un gran fumarón mo sa spetämma l’aròst andämma a cà con la fàma

Crespo déz : un balón da zugär un gol, miga mäl cme media, al patìssa un zógh lént, prevedìbbil, scontè ch’al porta la pónta a ésor marcäda da trì difensór

Marino séz : mìsster però sarcämma äd fär dil coresjón a j’erór, parchè il còzi ch’in van miga al ja vädda anca n’orbén ah !

Pùbblich déz : bé pùbblich, dzämma chi vint Boys che sénsa tèssra ma con tanta pasjón i s’én tòt su e j’én andè a Lecce, a la fàcia äd tutt còj ch’ a fa i teserè fedelìssim a vóza, e pò sémp’r insìmma ala tomana !
(Pramzàn dal sas)
(Tgnèmmos vìsst)
(Testo di Crociato 63)
(Correzione ortografica a cura di Enrico Maletti)







“RICETTE DI FAMIGLIA” condotto da Davide Mengacci e Michela Coppa fa tappa a Parma

















(Testo blu in Italiano)
Domenica 26 settembre il cast della trasmissione televisiva di Rete 4 “Ricette di famiglia” farà tappa a Parma. Il palcoscenico all’aperto sarà in piazza Garibaldi davanti alla Chiesa di San Pietro dove verrà allestita una cucina e dove verranno preparati i piatti della cucina Parmigiana che ci sono invidiati da tutto il mondo.

Le trasmissioni registrate saranno due una al mattino e l’altra al pomeriggio, e verranno mandate in onda su rete 4 nelle settimane successive. I conduttori di “Ricette di famiglia” sono Davide Mengacci e la Parmigianissima Michela Coppa.

Oltre ad alcune “rezdore” che sono state selezionate, saranno ospiti delle due trasmissioni la maschera di Parma “Dsèvvod” interpretata da Maurizio Trapelli e l’esperto di dialetto Parmigiano Enrico Maletti inventore di www.parmaindialetto.it , che spiegherà al pubblico di tutta Italia alcuni modi di dire, parole, nomi dei piatti in puro dialetto Parmigiano che poi tradurrà in Italiano per il pubblico di rete 4, una vera trasmissione culinaria , gastronomica e dialettale che per queste puntate coinvolge la nostra amata Parma.


(Testo giallo dialetto Parmigiano)
“RICETTE DI FAMIGLIA” condotto da Davide Mengacci e Michela Coppa fa tappa a Parma
Domenica 26 setémbor al cast ädla trasmisjón televiziva äd Rete 4 “Ricette di famiglia” farà tapa a Pärma. Al pälcsénich a l’avért al srà in pjasa Garibäldi davanti ala Céza äd San Pédor indò srà alestìda ‘na cuzén’na e indò srà preparè di pjat ädla cuzén’na Pramzàna che tutt al mond s’invìddia.

Il trasmisjón registrädi i sràn dò vùnna ala matén’na e l’ätra al dopmezdì, e i sran mandädi in onda su rete 4 in-t-il stmàni sucesivi. I condutor äd “Ricette di famiglia” j én Davide Mengacci e la Parmigianissima Michela Coppa.
Oltra a socuant “rezdori” ch’ j én städi selesjonädi, a srà ospit dil do trazmisjón la mascra äd Pärma al “Dsèvvod” interpretäda da Maurizio Trapelli e l’espèrt äd djalètt Pramzàn Enrico Maletti inventor dal sit www.parmaindialetto.it , che al spiegarà al pùbblich äd tùtta Italia socuànt mod äd dir, paroli, nom di pjat in pur djalèt Pramzàn che po al tradurà in Italjàn p’r al pùbblich äd rete 4, ‘na vera trasmisjón culinäria, ärta ädla cuzén’na e djaletäla che par chil do puntädi la srà in-t-la nostra amäda Pärma.
(Pramzàn dal sas)
(Tgnèmmos vìsst)
(Nelle foto: 1) Michela Coppa, 2) Davide Mengacci, 3) Maurizio Trapelli (Dsèvvod), 4) Enrico Maletti)

mercoledì 22 settembre 2010

DAL 9 AL 17 OTTOBRE 2010: SETTIMANA PER LA PREVENZIONE DELL'OBESITA' E PER UN CORRETTO STILE DI VITA. Il 16 OTTOBRE SPETTACOLO IN DIALETTO.


OBESITY WEEK
SETTIMANA PER LA PREVENZIONE DELL'OBESITA' E PER UN CORRETTO STILE DI VITA.

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA
SCARICA LA BROCHURE DEGLI EVENTI

* PROGRAMMA DEGLI APPUNTAMENTI *
DAL 9 AL 17 OTTOBRE 2010

INAUGURAZIONE UFFICIALE
SABATO 9 OTTOBRE
Sala del Consiglio Comunale
Via della Repubblica, 1 - Parma
Ore 11,00
OBESITY DAY
INCONTRO IN OSPEDALE CON LA POPOLAZIONE PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE E VALUTAZIONE DELLO STATO DI SALUTE

DOMENICA 10 OTTOBRE
Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. SSD Malattie del Ricambio e Diabetologia
Via Abbeveratoia - Parma
Ore 9,00 - 12,30
CONVEGNO MEDICO ECM
IL CIBO DI QUALITÀ E LA QUALITÀ DEL CIBO
LUNEDÌ 11 OTTOBRE
Sala del Centro Parrocchiale San Michele
Via Giosuè Carducci, Fidenza
Ore 15,00
CONVEGNO MEDICO ECM
DA QUI... ALL'OBESITÀ: SONNO, OBESITÀ E PATOLOGIE CORRELATE
MARTEDÌ 12 OTTOBRE
Sala Congressi dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
Via Gramsci, 14 - Parma
Ore 9,00 – 19,00

CONVEGNO MEDICO ECM
ATTIVITÀ FISICA E SALUTE
MERCOLEDÌ 13 OTTOBRE
Aula Canuto - Facoltà di Medicina e Chirurgia. Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma
Via Gramsci, 14, - Parma
3° pad. a sinistra
Ore 15,00 - 17,30
CIBO: NUTRIMENTO O FARMACO?

MERCOLEDÌ 13 OTTOBRE
Palazzo Vescovile di Parma - Sala dei Vescovi
Centro di Etica Ambientale, Centro di Bioetica, Associazione Marino Savini
Piazza Duomo - Parma
Ore 18,00 - 20,00 ISCRIVITI
SICUREZZA E QUALITÀ ALIMENTARE

GIOVEDÌ 14 OTTOBRE
Sala Unione Industriali - Palazzo Soragna
Strada al Ponte Caprazucca, 6/a - Parma
Ore 16,00


ACQUA E VITA: SICUREZZA, DISPONIBILITÀ E SALUTE
VENERDÌ 15 OTTOBRE
Sala Borri di Palazzo Giordani
Viale Martiri della Libertà, 15 - Parma
Ore 16,00 ISCRIVITI
CONVEGNO MEDICO ECM
CRESCERE IN ARMONIA
RUOLO DELLA FORMAZIONE E DELL'INFORMAZIONE SCOLASTICA NELLA COSTRUZIONE DI UN CORRETTO STILE DI VITA. DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE NELL'ADOLESCENZA.

SABATO 16 OTTOBRE
Centro Cavagnari
Via Spezia - Parma
Ore 9,00 – 13,00
5000 ANNI DI STORIA DELL'ALIMENTAZIONE
Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, Museo Archeologico Nazionale - in collaborazione con Archeoclub e Lions Club Parma Ducale
SABATO 16 OTTOBRE
Palazzo della Pilotta - Parma
Ore 16,00 – 18,30

CABARET IN DIALETTO SUL TEMA DELLA DIETA: SPÉTA CH'AM' MÈTT A DJÈTA!
Il gruppo di "Stasìra parlémma in djalétt"
SABATO 16 OTTOBRE
AuditoriumToscanini
Via Cuneo - Parma
Ore 21,00


SUA MAESTÀ IL MAIALE: ASPETTANDO IL NOVEMBER PORC
DOMENICA 17 OTTOBRE
Castello di Roccabianca
Piazza Minozzi - Roccabianca
Ore 16,00

* SETTIMANA DELLA PREVENZIONE DELL'OBESITÀ E PER UN CORRETTO STILE DI VITA *
ORGANIZZAZIONE

PRESIDENTE Leone Arsenio
SEGRETARIO Federico Cioni
SEGRETERIA SCIENTIFICA SSD Malattie del Ricambio e Diabetologia
Az. Ospedaliera Universitaria di Parma Via Gramsci, 14 - Parma

COLLABORAZIONE ORGANIZZATIVA E GESTIONE EDITORIALE MATTIOLI 1885 SpA
Strada della Lodesana, 649/sx 43036 Fidenza (PR) Tel 0524 892111 – Fax 0524 892006
E-mail ecm@mattioli1885.com
www.mattioli1885.com
In collaborazione con Fondazione Sisterion





lunedì 20 settembre 2010

Il Pagéli di Crozè in djalètt Pramzàn, testo pubblicato sulla "Gazzetta di Parma" del 21 settembre 2010















(Testo solo in dialetto Parmigiano)
Pärma Genoa 1-1

Mirànt sénsa vot : e dai, certo che catär un portér con la tò médja, trèj partidi zéro parädi tri rigor ! Miga facil ! Di vè i disèggn dil majètti ja sarnìssot ti ? No parchè a gh’ vól j’ociäj da sól

Zacärd sìncov : dacordi al gol, ma se l’arbitro al fa al so dovér ti ’t s’ér béle sòtta la dòcia da n’ora, trop narvóz, trop

Paci séz : al Genoa l’à tirè in porta su rigor elóra i centräl mäl mäl i ’n pólon miga avér zughè giùsst ? Pò Zacärd al t’à tirè via al pensér dal rigor quotidian e l’é stè méj acsì

Palètta òt : prìmm déz minud al paräva un motor a cìnngol, invéci al n’é miga acsì lént cme al pära e ’l dà l’impresjón d’ ésor molt trancuil, certo che con ch’il späli lì al pära n’armäri a mur, che lavor

Antonéli cuator : e dai, di vè Prandéli t’ al scarghè il pìlli ? Mäj vìsst acsì férom, piantè sénsa gnanca n’inisjativa njénta äd njénta

Valiàn sìncov : la fotocopia äd la partìda äd Catania, al solit Valiàn ma con ‘na märcia in meno rispét a l’an’ pasè ! Andämma dal mecanich a väddor parchè al cambi al grata e ’n va miga pù déntor la sésta ?

Morón sèt : con ch’ il do gambi da sènnor a’t còrr pù ti da ti che ch’j ätor déz mìss insèmma, tersa partìda da aplàvz, avanti acsì

Gobbi sìncov : anonimät pù complét, dzèvvod, cuäzi invisìbbil, e ’m vén da dir cuäzi inùttil

Giovinco séz : prìmma partìda acsì acsì dal putén, Gasparén al gh’ à preparè la gabia e lù al gh’ è fnì déntor cme Titti

Marques sèt : ecco jerdlà al m’é piazù, l’à butè déntor socuant balón interesant, e l’à fat gol, anca se ch’j òrob äd l’arbitro e dal so socio in l’àn miga vìsst, a tutt il manéri l’é stè mólt pù concrét dal solit

Bojinov cuator : al da cuäzi l’idea che còsste chi al né sia miga al so schema, che a cla manéra chi j’avarsäri j’ al märcon molt pù facilmént

Crespo sèt : j’én bastè vint minud par capir che col sjòr chi cuand al monta su al ciapa la scuadra par man e l’é ancòrra un profesór in camp
Marino sìncov : eh Mìsster, l’é rivè al prìmm sìncov, va bén avér ilj idéi ciäri, mo fär zugär la stésa idéntica scuädra trèj partìdi adrè fila l’é un pò trop, se pò a gh’ zontämma anca i stéss cambi äd la domenica indrè, mi a tàch a capir pòch

Pùbblich séz : di momént äd gran tifo e di momént äd silénsi cuazi totäl, adésa do trasferti, guardämma cuant teserè a va a Lecce, còj dal “sòcol dur” e pò va a fnìr cme a Catania che téssra o miga téssra a gh’ sarà soltant i Boys
(Pramzàn dal sas)

(Tgnèmmos vìsst)

(Testo di Crociato 63)

(Correzione ortografica a cura di Enrico Maletti)

martedì 14 settembre 2010

TUTTO PRONTO ALLA VILLETTA PER "L'ANTICA PARLATA"






“L’antica parlata”
Memorie dialettali Parmigiane

Sabato 18 settembre 2010 – ore 11,00
Galleria Nord – Cimitero monumentale della Villetta

Rievocazioni, letture e canto corale

Letture dialettali:
Enrico Maletti

Coro:
“Il Cuator Stagjón”
diretto da
Mariangela Bazoni



Guida l’incontro Giancarlo Gonizzi

Saluto di Paolo Buzzi – Assessore alle Attività cimiteriali del Comune di Parma

Saluto di Paola Colla – Presidente Ade Spa

Verranno ricordati i poeti dialettali:

ALFREDO ZERBINI:
“La nona a l’ospedalén” tratta da ALFREDO ZERBINI, Tutte le poesie, Parma, STEP, 1965.

RENZO PEZZANI:
“Primm amor” tratta da RENZO PEZZANI, Bornisi, Parma, Battei, 1967.

BRUNO PEDRANESCHI:
“La vitta äd n’òmm bon e galantòmm” tratta da BRUNO PEDRANESCHI, La vrìss ésor poezia, Parma, Azzali, 1995.

BRUNO LANFRANCHI:
“Al me putén soldè” inedito di BRUNO LANFRANCHI.

LUIGI VICINI:
“al culatél” tratta da LUIGI VICINI, Aqua 'd sorzìa, Parma, Battei, 1976.

DOMENICO GALAVERNA:
“Un dovér” tratta da DOMENICO GALAVERNA, Poesie in dialetto parmigiano, vol. I, Parma, Battei, 1980.


* Coro “Il Cuator Stagjón” – Inno a Parma (Testo di Renzo Pezzani, arrangiamento di Ildebrando Pizzetti)

Coro “Il Cuator Stagjón” - Mattinata Parmigiana (arrangiamento di Mariangela Bazoni)

* Coro “Il Cuator Stagjón” – Chi bei océn (arrangiamento di Mariangela Bazoni)

* Coro “Il Cuator Stagjón” “Tango äd Bargnòcla” (Testo di Nando Monica, arrangiamento di Mariangela Bazoni)

* Coro “Il Cuator Stagjón” - Tortoréla (Arrangiamento di Mariangela Bazoni)

(Nelle foto dell'edizione 2009: 1) Enrico Maletti, 2) il coro "Il cuator Stagjon", 3) Giancarlo Gonizzi conduttore dell'incontro e Paola Colla Presidente A.D.E. Spa.)




lunedì 13 settembre 2010

Il Pagéli di Crozè in djalètt Pramzàn, testo pubblicato sulla "Gazzetta di Parma" del 14 settembre 2010













(Testo solo in dialetto Parmigiano)
Catania Pärma 2-1

Cariparma baseball déz : partìmma da la còza pù béla dal weekend, un scudètt véns e ‘na stagjón dominäda contra a tutt il previzjón; ‘na scuädra fata su con pòca pìlla e tanta maruga e un belìssim spetacol sportìv ancòrra a mzùra d’òmm ! Complimént e gràsja a tutt !

Mirant sénsa vot : ciapär du gol sénsa un tir in porta a n’é miga facil, cuäzi un record

Zacärd séz : l’atacant pù pericolóz, però ch’ il ragjon balordi ch’ a t’è zbrajè a Hernan in fonda té ’t ja podäv risparmiär; n’é miga ch’ at si restè chi contra voja ah ? La sensasjón l’é còlla lì

Paci zéro : Massimo ormäj sämma in confidénsa, an s’ pól miga fär dò cojonädi acsì, parchè anca se i rigor i gh’éron si e no, a ’t gh’è dè ‘na man tropa gròsa dailà

Lucaréli zéro : a ’n vój gnan savér cò’ d gh’è dìt, ma mi a so soltant che adésa par do festi a ’n té gh’ si miga, e l’é ‘na perdita miga da poch

Antonéli sìncov : strajè, poch precìz, fiàch. Di vè n’é miga che la nasjonäla la t’à dè ala tésta par cäz ah ?

Valiàn sìncov : a memoria al pu brutt Valiàn da cuand l’é a Pärma, e dato ch’ a gh’ò dè sìncov, vol dir ch’al n’äva ancòrra zbaljè ‘na partìda ! La prosima a ’t la pol zbaljär sta primavéra valà

Morón sèt : al Capitàn l’à tgnù su baraca e buratén cuäzi da lù, corsa strepitóza, dozént volti a ardopiär dozént balón robè, un inìssi äd stagjón a livél altìssim

Gobbi séz : al compitén, stop ! Trop scontè, trop elemetär, prevedìbbil cme un film äd Nadäl äd De Sica

Giovinco òt : che rasa d’un bilén chilù, mi a continui a ’n capir cme mäj ch’ la scuädra la äd Torén, ch’ am vén la spurén’na soltant a nominärla, al l’abia podù där via, gnan ì gh’ avìsson Messi in scuädra

Marques sìncov : jerdlà tutt fum, chi s’aspetäva l’arost l’é andè a cà con la fama, sperämma ch’al miljóra in concretèssa sionò chilù al fa la fén d’Ortega

Bojinov cuator : s’ l’avìss zughè a nascondén l’arìss véns i campionät dal mond, mäj mäj mäj vìsst

Marino séz : Mìsster béla partìda, scuädra ch’ l’a n’à mäj molè, un bél zógh, ma dato ch’ a s’é semnè un bél pò e catè su njénta, pu äd séz a’n gh’al pòs miga där

Societè cuator : a v’arcòrd che invéci äd tirär j’abonamént fin’a Nadäl, a gh’é ancòrra socuant ( parècc’ ) tifóz ch’ a n’à miga fat la téssra chi vrìsson savér cuél p’r i biljètt, chi spéton ‘na parola da la Socetè e n’é miga a fär fénta äd njénta che al probléma al sparìssa, anca parchè äd còj ch’ a s’è teserè, a Catania a n’ò vìsst bén poch.
(Pramzàn dal sas)
(Tgnèmmos vìsst)
(Testi di Crociato 63)
(Correzione ortografica a cura di Enrico Maletti)

venerdì 10 settembre 2010

Casa editrice Battei "CORRIERE DI PARMA IL NUOVO NUMERO AUTUNNALE"


(Testo solo in Italiano)
Domenica 12 settembre alle ore 12, al Gran Caffè Orientale in piazza Garibaldi, presentazione del nuovo numero autunnale del “Corriere di Parma”, rivista di cultura e attualità pubblicata dalla casa editrice Battei dal 1889.

Un numero davvero speciale, dalla grafica elegante e raffinata, dedicato ai grandi eventi che animano l’autunno parmigiano, ma ricco anche di esclusivi servizi fotografici, reportages e interviste ad importanti personaggi del mondo politico, sociale e culturale della città e non solo. In apertura, l’editoriale di Antonio Battei saluta il neoeletto presidente dell’Unione Parmense degli Industriali Giovanni Borri; segue un’esclusiva intervista all’onorevole Irene Pivetti sul progetto di promozione sociale ed economica da lei ideato “Learn to Be Free Onlus”. Molte le pagine dedicate ai grandi appuntamenti che Parma offre nei prossimi mesi, con programmi, interviste ai protagonisti e curiosi approfondimenti.

E così, partendo dal successo di “Settembre Italiano”, conosciamo i retroscena dell’attesissimo “Festival Verdi” che, dal 10 al 28 ottobre, farà risuonare le note del Maestro al Teatro Regio e in altri prestigiosi luoghi della provincia; “Traiettorie”, la rassegna di musica moderna e contemporanea giunta alla sua XX edizione; il “Festival dell’Architettura”, ormai famoso in tutto il mondo; “Ottobre Africano” dedicato alla cultura contemporanea del continente nero. Non mancano le grandi rassegne “Mercanteinfiera”, “Gotha” e “Salone del Camper”, curate da Fiere di Parma. La nuova piazza Ghiaia, l’ex oratorio di San Quirino sede di Parma Urban Center e il moderno restyling di piazza Berzieri a Salsomaggiore Terme, offrono spettacolari immagini d’architetture contemporanea. Ma anche pagine sulla retrospettiva di Guttuso alla Fondazione Magnani Rocca e la raffinata esposizione di disegni di Amedeo Bocchi ospitata fino al 10 ottobre nel Museo dedicato all’artista.
E ancora, una splendida carrellata di suggestivi ritratti fotografici di Matteo Scipioni (molti parmigiani vi si potranno riconoscere) e un’intervista ad una delle più interessanti voci del panorama musicale italiano: Barbara Barbieri. Per i più “golosi”, il “Festival del Prosciutto”: da Langhirano a Parma diffonderà i profumi del principe della salumeria parmense; la “Fiera del tartufo nero di Fragno”, imperdibile appuntamento per conoscere e assaporare questo speciale prodotto tipico del nostro Appennino; e ancora un bellissimo servizio di Andrea Gavazzoli sull’Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli. Per le pagine di sport, la nascita dei Crociati Rugby con l’intervista al presidente Luigi Giuseppe Villani: una rivoluzione nel mondo del Rugby vede riunite Parma e Noceto per vincere. E questi sono soltanto alcuni dei numerosi servizi del nuovo numero del “Corriere di Parma”, specchio della vita culturale, politica e sociale della città e del suo territorio. A tutti i presenti all’incontro, sarà data in omaggio una copia della rivista.


CASA EDITRICE BATTEI
Borgo S.ta Brigida, 1 - 43121 Parma
Tel. / fax 0521.231291
casaeditrice@battei.it
www.battei.it


domenica 5 settembre 2010

Serata finale dello spettacolo itinerante in dialetto Parmigiano "Spéta ch' am mètt a djéta". Ospite Luca Sommi che ha letto una poesia in dialetto

L'Assessore Luca Sommi legge la poesia in dialetto Parmigiano "La vìtta 'd n'òmm bon e galantòm" di Bruno Pedraneschi

Clicca qui per vedere il filmato


Enrico Maletti legge la poesia in dialetto Parmigiano "La scoperta d'j anolén"

Clicca qui per vedere il filamato

Enrico Maletti legge la poesia "La Gossa" di Alfredo Zerbini.

Clicca qui per vedere il filmato
Enrico Maletti legge la poesia "Al Culatél" di Luigi Vicini

Clicca qui per vedere il filmato
(Nelle foto di Cristina Cabassa: l'Assessore alla Cultura Luca Sommi e Enrico Maletti mentre leggono le poesie in dialetto Parmigiano alla serata del 3 settembre 2010 nel quartiere Montebello. I filmati sono di Marco Maletti)