Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







mercoledì 30 novembre 2011

Da AISLA sezione di Parma riceviamo e pubblichiamo

AISLA sez. di Parma ti aspetta domenica 4 DICEMBRE 2011
in p.le dell’ANNUNCIATA al tradizionale Mercatino di NATALE


Saremo presenti con un banchetto dalle 9 alle 19


Per tale evento alcuni volontari hanno preparato idee molto originali per regali/pensieri in occasione del Santo Natale e allestiremo un piccolo


“ MERCATINO DELLE PULCI "


ANCHE TU PUOI AIUTARCI! con il tuo contributo riusciremo a realizzare progetti sul territorio per le persone affette da SLA e i loro familiari. Se hai un po’ di tempo da dedicarci, ti aspettiamo come volontario al nostro banchetto.
Ti chiediamo la cortesia di dare la massima divulgazione all’evento.
Grazie fin da ora a chi vorrà sostenerci.
Un caloroso saluto a tutti nell’attesa di incontrarvi

Lina Fochi

martedì 29 novembre 2011

Elezioni dell’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) . Il parmigiano Matteo Billi nel nuovo Direttivo Ucsi Emilia Romagna per il triennio 2012/2015

(Foto di Gabriele Majo)
(nella foto Antonio Farnè e Gianfranco Leonardi)
Si sono svolte lunedì al Galleria Hall di via Matteotti a Bologna, le operazioni di voto per le elezioni dell’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) Emilia Romagna per la nomina dei membri del Direttivo regionale e dei soci delegati a partecipare al Congresso nazionale del prossimo 24 gennaio a Caserta. Regolare lo svolgimento della votazione in tutte le fasi. Sono risultati eletti nel Direttivo Ucsi Emilia Romagna per il triennio 2012/2015: ANTONIO FARNE’, GIANFRANCO LEONARDI, PIA PISCIOTTA, MATTEO BILLI, PAOLO SEGHEDONI, PAOLO POPONESSI, LUIGI ESPOSITO, LISA BELLOCCHI, CARLO ORZESZKO, FRANCESCO ROSSI, CESARE SPAGNA e STEFANO ANDRINI. I delegati al Congresso nazionale Ucsi sono risultati: GIORGIO TONELLI, FERNANDO PERRONE, GUIDO MOCELLIN, ROBERTO ZALAMBANI e ALBERTO LAZZARINI.
Il Direttivo neoeletto si riunirà nei prossimi giorni per stabilire cariche e incarichi.

lunedì 28 novembre 2011

Il Pagéli di Crozè in djalètt Pramzàn, testo pubblicato sulla "Gazzetta di Parma" del 28 novembre 2011











Realizzato da Pietro Maletti

(Testo solo in dialetto parmigiano)


Novara Pärma 2-1
Mirànt séz : t’è provè a tgnìr su anca la baraca, mo cuand j’ àn cminsè a rivär da tutt i cantón t’è fat cme t’è podù, e t’è ciapè do peri

Zacärd sìncov : vùnna dil partìdi pu brùtti da cuand a t’ si a Pärma mòl cme ‘n bodén, poca spinta poca insjatìva poch äd tutt

Lucaréli sìncov : sui gol sémp’r in ritärdi e mäl piasè, certo ragas che fär sgnär Rubino la gh’ vól tùtta vè

Palètta sìncov : e ti cme al tò socio cme al solit, in-t-al prìmm témp un miracol e pò in-t-al second un naufragio da titanich, a la deriva totäla

Rubin tri : d’ in dò rìvol col ragas chi ? D’il volti a pära ch’al sia capitè in-t-un camp äd football parchè l’à zbaljè sträda ! Gobbi dagh adrè par pjazér parchè sionò l’é nota

Biabiany séz : al pu fastidjóz dal Pärma, anca se socuànt volti l’ariss podù där al colp äd grasja e invéci l’à tintognè cme a gh’ sucéda de spèss a tutt il manéri l’é sémpor vón di meno péz in còll dezèrt äd tecnica äd ch’la scuädra chi

Morón séz : par mi al capitàn l’ à so partìda al l’ à fa sémpor, corsa, vlontè e grénta in mancon mäj, purtop jerdlà d’atorna al gh’ äva poch mo poch dabón

Galòpa cuator : un gros gros pas indrè da la partìda con l’Undinéz, praticamént a j’ ò dmandè ai me amigh un pär äd volti s’ a t’ sér adrè a zugär o in banchén’na parchè a ’n t’ò mäj vìsst

Valiàn cuator : dzämma che Gobbi-Modést j’én un pò pu afidabil che tì e Rubin insìmma a ch’ la fasa lì dzämma acsì valà

Giovinco cuator : oh tato, sa t’ tàch a tirär indrè la gambén’na béle adésa l’é un po’ bonóra t’al digh ! Prìmma sälva al Pärma pò pénsa a chi t’ n’è vója mo prìmma pénsa a salvär al Pärma

Pellè séz : dòpa dòddoz partìdi l’é rivè al prìmm tir in porta ! E dato che al Mìsster al s’à fat capir ch’ a s’ tocrà sorbìrsol par tutt l’an’ sperämma ch’ a pósa rivär anca un gol prìmma o pò, anca se a dirla tùtta a gh’ spér poch

Colomba zéro : Mìsster stavolta l’é tùtta sòvva ! Contr’al Novara Pèllè-Ze Eduardo la ‘n sta ne in cél ne in téra ! Va bé che al siampagn al s’é andè äd travèrs l’ an pasè, però che al lambrùssch al sia bón almeno ah, parchè còll äd jerdlà al säva d’ azèj e miga poch

Un pensér a un ragas Francéz äd Nizza, tifóz dal Pärma che sabot apén’na prìmma ädla partìda l’à pèrs al so putén, Emiliano, äd tri an’ par n’incidént a l’asilo, ‘na tragédja ! Un putén ch’ l’éra béle stè al Tardini e ch’ l’äva béle imparè tanti cansón ädla curva ! Sperämma che a ch’ l’angiolén crozè chi, la scuädra l’ à gh’ pòsa dedicär un pénser e ‘na vitòrja apén’na posìbbil ! Ciao Emiliano !
AVANTI CROCIATI!!!

(Tgnèmmos vìsst)


(Testo di Crociato 63)
(Correzione ortografica a cura di Enrico Maletti)

sabato 26 novembre 2011

Nuova sede AVIS San Lazzaro.

(Testo blu in italiano)
Inaugurata la nuova sede AVIS San Lazzaro in via Passo di Badignana 5. La struttura è stata messa a disposizione dal Comune in sostituzione della vecchia sede di via Emilio Lepido. La nuova sede è composta anche da ambulatori medici e del centro anziani. Erano presenti il Presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, Michele Formiglio, per il Comune, il presidente dell’AVIS Comunale Doriano Campanini e Ferdinando Sandroni, che tanto ha dato in questi anni per il volontariato. Dopo la benedizione del Parroco di San Lazzaro e il taglio del nastro, nell’interno della sede ha avuto luogo la premiazione dei tre testimonial AVIS; Michele Pertusi, Alberto Michelotti e Maurizo Trapelli maschera di Parma. Alla fine della cerimonia Enrico Maletti ha letto due poesie in dialetto parmigiano dedicate all’AVIS, che sono state pubblicate sul libro dei 65 anni dell’AVIS a Parma.

(Testo giallo dialetto parmigiano)
Nuova sede AVIS San Làzor.

Inauguräda la nova séde AVIS San Làzor in via Passo di Badignana 5. La strutura l’é städa mìssa a dispozisjóne dal Cmon in sostitusjón ädla vécia séde äd via Emilio Lepido. La nóva séde l’é composta anca da j ambulatòr médich e dal céntor ansjan. Gh’éra prezént al Presidént ädla Provincia Vincenzo Bernazzoli, Michele Formiglio p’r al Cmon, al presidént äd l’AVIS Comunäl Doriano Campanini e Ferdinando Sandroni, che tànt l’à dè in ch’i ani chì p’r al volontariät. Dòpa la bendisjón dal Paroch äd San Lazor e al taj dal nastor, déntor la séde gh’è stè la premiasjón di trì testimonial AVIS; Michele Pertusi, Alberto Michelotti e Maurizo Trapelli mascra äd Pärma. Ala fén ädla cerimonia Enrico Maletti l’à declamè dò poezjj in djalètt pramzàn dedicädi a l’AVIS, ch’ j ‘én städi publicädi sul lìbbor di 65 ani äd l’AVIS a Pärma.
(Tgnèmmos vìsst)

giovedì 24 novembre 2011

Lezione di dialetto dei “3 M”, MICHELOTTI,MEZZADRI E MALETTI al Liceo Romagnosi




(Testo blu in italiano)

Alberto Michelotti, Giuseppe Mezzadri e Enrico Maletti, “i 3 M”, sono stati per due ore docenti di dialetto parmigiano a 40 ragazzi del Liceo Romagnosi di Parma. Un programma e una scaletta studiata da Giuseppe Mezzadri riguardante in una prima parte la grammatica del dialetto, seguita dalla storia del dialetto, aneddoti, modi di dire, personaggi di Parma di una volta, la presentazione di poeti come Renzo Pezzani, Alfredo Zerbini, Luigi Vicini e Fausto Bertozzi, con la lettura da parte di Enrico Maletti di alcune poesie di questi poeti. Alberto Michelotti ha raccontato, da buon parmigiano dell’oltretorrente, i tempi della sua infanzia in via Imbriani e dintorni. I ragazzi, il Preside e gli Insegnanti, sono rimasti soddisfatti di questa lezione così ben programmata, che ha destato curiosità nei ragazzi che hanno posto alcune curiose domande su questa simpatica lezione. In una prossima lezione verranno coinvolte altre classi del Liceo Romagnosi. Alla fine è stato donato alla scuola il dizionario Italiano Dialetto Parmigiano del Professor Guglielmo Capacchi distribuito dalla Gazzetta di Parma.
(Testo giallo dialetto parmigiano)

Lesjón äd djalètt di “3 M”al Liceo Romagnosi

Alberto Miclòt, Giuseppe Mezädri e Enrico Malètt, “i 3 M”, j én stè par do ori insegnànt äd djalètt pramzàn a 40 ragàs dal Liceo Romagnosi äd Pärma. Un programa e ‘na scalètta studiäda da Giuseppe Mezädri riguardant in-t-na prìmma pärta la gramatica dal djalètt, segvida dala stòrja dal djalètt, aédot, mod äd dir, parsonag’ äd Pärma äd ‘na volta, la presentasjón di poeta cme Renzo Pesani, Alfredo Zarbén, Luigi Vicini e Fausto Bartos, con la letura da pärta d’ Enrico Malètt äd scuànt poezjj äd chi poéta chì. Alberto Miclòt l’ à racontè, da bon pramzàn dedlà da l’acua, i témp ädla so infansja in via Imbriani e dintóron. I ragas, al Présid e j Insegnant, j én stè sodisfat äd cla lesjón chì acsì bén programäda, ch’ l’à mos la curiozitè in-t-i ragas ch’ j àn fat socuànt dmandi curiózi su cla simpatica lesjón chì. In-t-na prosima lesjón a srà coinvòlt ätri clasi dal Liceo Romagnosi. . Ala fén è stè donatregalè ala scola al disjónäri Italjàn Djalètt Pramzàn dal Profesor Guglielmo Capacchi distribuì dala Gazètta äd Pärma.

(Tgnèmmos vìsst)
(Nelle foto: 1) il gruppo di studenti del Romagnosi che ha seguito la lezione di dialetto dei "3 M" 2) Alberto Michelotti, Giuseppe Mezzadri e Enrico Maletti, durante la lezione di dialetto parmigiano al Romagnosi.)

martedì 22 novembre 2011

ANCHE LA PIETRA E' "VOCE" DELLA NATURA


(Foto di Cristina Cabassa)
(Testo blu in italiano)
Successo nella Chiesa di San Vitale del coro Montecastello diretto dal maestro Giacomo Monica e con le sculture sonore di Pinuccio Sciola. Il coro ha interpretato brani, i cui testi parlano di vita quotidiana e contadina. Il direttore dello CSAC Gloria Bianchino,ha presentato le sculture di Pinuccio Sciola, scultore sardo. Il maestro Giacomo Monica ha suonato le sculture con l’archetto del violino o accarezzandole delicatamente, producendo melodie e ritmi. L’intero ricavato della serata andrà al progetto Ludoteca “Casa nel bosco” di Marano, per l’acquisto di materiale didattico. Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione con il Rotary Club Parma Farnese.


(Testo giallo dialetto parmigiano)
Anca la préda l’é “voza” ädla natura

Sucés in-t-la Céza äd San Vidäl dal coro Montecastello dirét dal méstor Giacomo Monica e con il sculturi sonori äd Pinuccio Sciola. Al coro l’ à interpretè bran, con i tést chì pärlon äd vìtta äd tutt i dì e contadén’na. Al diretor dal CSAC Gloria Bianchino, l’à prezentè il sculturi äd Pinuccio Sciola, scultor särd. Al méstor Giacomo Monica l’à sonè il sculturi con l’archètt dal violén o caresàndja delicatamént, in manéra da prodùr dil melodjj e ritmi. L’intér ricavè ädla seräta l’ andrà al progét Ludoteca “Casa nel bosco” ‘d Maràn, par comprär di materjäl didatich. Al progét l’é stè réz posìbbil gràsja ala colaborasjón con al Rotary Club Parma Farnese.
(Tgnèmmos vìsst)

Il Pagéli di Crozè in djalètt Pramzàn, testo pubblicato sulla "Gazzetta di Parma" del 22 novembre 2011










Realizzato da Pietro Maletti


(Testo solo in dialetto parmigiano)

Pärma Udinéz 2-0

Mirànt òt : gran paräda pén’na partì, e a s’ sà, partìr con ‘na pera in-t-al cavàgn a ’n sarìss miga stè al masim

Zacärd òt : pagéla dedicäda a chi äd balón a n ’in sa un bél pò ; invizìbbil tùtta la partìda mo un auténtich mur, e tanti tanti tanti diagonäli presjózi cme diamant

Lucaréli séz : al vót l’é la media tra al déz par la partìda e al du p’r al fogón äd venardì matén’na, sarà par n’ätra volta ansi s’ la va avanti acsì l’é méj ch’ a n’ é s’ catämma miga fin ch’a ‘n sèmma miga sälv

Palètta déz : a zgasär dal camp j atacant äd l’Udinéz a n’é mìga acsì facil, mo ti e Lucaréli a sì stè semplicemént parfét… second mi la partìda pu béla con la crozäda adòs

Gobbi òt :
al Pärma äd jerdlà l’éra tant parfét e ecuilibrè che i vót j’én compagn tant a déstra che a sinìsstra, alóra par Gobbi a gh’è al stés vót che Zacärd, partìda taticamént parféta, chissà se Marino al guärda ‘na cuälca partìda e al s’ rénda cont äd còll ch’ l’à zbaljè

Biabiany déz : impresjonant, un pär äd volädi da Tino e j’ò dìt tutt ! Vè Morètt, a t’ digh ‘na còza sùbbìt in manéra ch’ a té t’ la mètt in tésta da razón : la tò fortón’na l’é Pärma, via dédchi a t’ fè rìddor, a Pärma a t’ fè sèmpor di campjònät béj bombén, dónca compra ca e mètta al cór in päza che a t’ gh’è da fnìr chi la carjéra

Morón déz : parfét, second mi Stefano a t’è pensè al paròli ch’ a t’ò dìtt, e difati jerdlà meno zmania e molta pu maruga…vèddot che a t’ tribùl anca meno e a t’ résta l’osigeno par fär funsjonär al sarvél ? Da sémp’r a ménta a un vèc’ dal 63 ch’a t’ vól bén

Galòpa sèt : finalmént a s’ taca a väddor Galòpa ch’ al sälta fóra da la fumära dopa du ani ! Avanti acsì che un Galòpa in forma a sarìss òr colè par cla scuädra chi

Valian sèt : corsa corsa e ancòrra corsa, e l’éra col ch’ a gh’ vräva par tgnìr curta la scuädra e stricär i spàsi a l’Udinéz ! Insòmma l’é cme dir ch’ a t’è fat in pjén al tò mestér, bräv !

Giovinco séz : a t’ò vìsst zugär méj d’ ilj’ ätri vòlti, mo in-t-al momént ch’ a conta, t’è tìrè un rigor che dir parfét l’é pòch ! Dai dai ch’ a sämma cuäzi a metè äd l’òvra

Pellè séz : e ringrasja i tò compagn parchè cuand a s’ vénsa ‘na partìda acsì a ’n vój miga där di brut vót, mo dil volti a m’ vénna in mént Turéla dabón, e i pu véc’ j’ al san co vól dir, e n’é miga pròprja un gran bél paragón ! Dailà caval pación, vint mèttor pu avanti che un centravanti ch’al fa un tìr ( in curva ) in vùnndoz partìdi, sa t’ al vè a contär in gir a n’ è gh’ crèdda nisón

Colomba nóv : Mìsster, j’ämma batù al Don a la manéra dal Don, con la perfesjón äd la semplicitè e un gran zógh äd scuädra ! Bravìssim Mìsster, e al vót in meno l’é sémpor par col ragas äd trentaséz an’ ch’al zuga trop trop pòch e che li déntor al gh’é sta sémpor ecome !
AVANTI CROCIATI


(Tgnèmmos vìsst)


(Testo di Crociato 63)


(Correzione ortografica a cura di Enrico Maletti)

sabato 19 novembre 2011

CONCERTO PRO ALLUVIONATI DELLA LUNIGIANA


Pubblichiamo in largo anticipo la data del concerto benefico organizzato dagli


"AMICI DELLA LUNIGIANA" e dalla "CORALE VERDI"



"PRO ALLUVIONATI DELLA LUNIGIANA"


che si terrà giovedi 8 dicembre alle ore 16 nella Chiesa dell'Annunziata. Ingresso a offerta libera.



AIUTIAMO GLI AMICI DELLA LUNIGIANA A RISORGERE !!!!!!!!!!!
(in un secodo tempo ripeteremo l'annuncio)

venerdì 18 novembre 2011

Da U.V.P. Unione Velocipedistica Parmense riceviamo e pubblichiamo.





Cari associati e amici,
"Una bici la si ama come l'ultima delle fantasie..." recita il testo (* vedi in calce) di "Silenziosa velocità”
http://www.youtube.com/watch?v=_S3L-onTMk0 ", epico brano di Paolo Conte che faceva da sigla al Giro d'Italia di qualche anno fa.



Proprio per l'amore che porta verso il mezzo di trasporto più diffuso al mondo, l'Unione Velocipedistica Parmense è orgogliosa di proporre ai propri soci e a tutta la cittadinanza una serie di incontri per scoprire e conoscere la storia, i segreti e il fascino di queste meravigliose "macchine silenziose" che fanno parte dell'immaginario di ognuno di noi.



"L'arte della bici", questo il titolo di un "corso" articolato su quattro serate a tema che si terranno nella sala riunioni del Comitato Bizzozero - Cittadella Solidale di Via Bizzozero 13, Parma (proseguimento di V.le Solferino).






Si comincia giovedì 24 novembre alle ore 21 con "Bici a nudo" in cui verranno trattate l'evoluzione e le caratteristiche delle biciclette da corsa tra il 1890 e il 1950. Oltre all'intervento di relatori esperti come Filippo Bruno,ideatore e direttore del corso, Alberto Boschi e Gabriele Bocchi, si ricorrerà ad immagini specifiche e saranno presentati in sala alcuni dei modelli più significativi del periodo preso in considerazione di cui verrà fornita ai partecipanti una dettagliata scheda tecnica.



Gli incontri proseguiranno con le stesse modalità mercoledì 7 dicembre con "Buon viaggio", serata dedicata alle biciclette da viaggio - turismo tra la Belle Epoque e gli Anni Cinquanta. A corollario dell'incontro, con "Velocipedi nel web", si parlerà dell'utilizzo della rete informatica per ricerche e confronti sui modelli e le marche delle bici d'epoca.



Dopo la pausa natalizia, giovedì 12 gennaio gli incontri riprenderanno con "La patina del tempo" sui metodi e le tecniche di restauro conservativo. Fra i relatori anche Umberto Guareschi.



Ultima data giovedì 26 gennaio con "Come nuove", sui metodi e le tecniche di restauro integrale, cui seguirà la conversazione "Parma e le sue bici" in cui Giuseppe Soncini racconterà la bella storia di marchi e meccanici nostrani dal dopoguerra in poi.

Con l’occasione Vi ricordiamo l’indirizzo del blog della nostra UVP che contiene una carrellata delle manifestazioni organizzate nel corso dell’anno
http://unionevelocipedisticaparmense.blogspot.com/

Vi aspettiamo dunque al primo appuntamento, giovedì 24 novembre h. 21.00 in Via Bizzozero n. 13.

Con i migliori saluti

Unione Velocipedistica Parmense

Il Direttore del corso Filippo Bruno (mob. 340. 7025988)
Il Presidente Paolo Borelli (mob. 340. 4647677)
Il Segretario Generale Alberto Gandini (mob. 335. 7421663)



* SILENZIOSA VELOCITA’

Una bella bici che va

silenziosa velocità

sopra le distanze, le lontananze starà

una bella bici che va


silenziosa velocità

rotolava biglie e il

Giro d'Italia farà

una bici non si ama,


si lubrifica, si modifica

una bici si declama

come una poesia per volare via


una bella bici che va

roteante fluidità

bici futurista, bici d'artista sarà


una bella bici che va

roteante fluidità

sagoma dinamica e geometrica avrà


una bici vuole fama

e chilometri, e chilometri

una bici è una dama

falla vincere, falla ridere


una bella bici che va

pedalante mobilità

nel suo portapacchi

quel che ci ficchi ci sta


una bella bici che va

pedalante mobilità

anima testarda di una coccarda vivrà


una bici la si ama

come l'ultima delle fantasie

c'è uno scatto che ti chiama

come il fischio che hanno le frenesie

(PAOLO CONTE)

mercoledì 16 novembre 2011

ANNA MARIA CANCELLIERI AGLI INTERNI.


(Testo blu in italiano)

Il commissario Anna Maria Cancellieri lascia così la guida del Comune di Parma: diventa ministro degli Interni.

(Testo giallo dialetto parmigiano)

Al comisäri Anna Maria Cancellieri la läsa la gvida dal Cmón äd Pärma. La dvénta minìsstor ädj Intèron

La lista dei ministri


Presidente del Consiglio: Mario MontiInterni: Anna Maria Cancellieri Giustizia: Paola SeverinoEsteri: Giulio Terzi di Sant'Agata Economia: Mario Monti ad interni Sviluppo economico e Trasporti: Corrado Passera Lavoro e Pari Opportunità: Elsa Fornero Ambiente: Corrado Clini Difesa: Giampaolo De Paola Istruzione: Francesco Profumo Politiche agricole: Mario Catania
Antonio Catricalà, che guida l'Antitrust, sarà sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Nel pomeriggio alle 17 il giuramento del nuovo governo.

martedì 15 novembre 2011

Foto di Achille Mezzadri e Gabriele Majo al 35° premio "Sport e Civiltà"

Achille Mezzadri e Gabriele Majo, due delle tre anime del “superblogpramzan” al premio "Sport e Civiltà"

Chilén Mezädri e Gabriél Majo do dil trèj àlmi dal “superblogpramzan” al prémi "Sport e Civiltè"

Dalla Compagnia "I Burattini dei Ferrari" riceviamo e pubblichiamo.















La Compagnia I Burattini dei Ferrari
in collaborazione con

Museo Giordano Ferrari - il castello dei burattini

www.castellodeiburattini.it

è lieta di invitarvi

Sabato 19 Novembre 2011 ore 17.00
Piazza Ghiaia

" LA FAVOLA DELLE TESTE DI LEGNO”
Storia dell'animazione dalle origini ad oggi in forma teatrale
durata 50 minuti

Vi attendiamo
Daniela e Giordano Ferrari

domenica 13 novembre 2011

Presentato alla Corale Verdi il libro di Lorenzo Sartorio per i 65 anni dell’AVIS a Parma


(Foto di Cristina Cabassa)
(Testo blu in italiano)
L’auditori
um della Corale Verdi ha fatto il pieno per la presentazione del libro “quella parmigianissima linea rossa”, a cura di Lorenzo Sartorio che racconta i 65 anni dell’Avis Comunale di Parma dal 1946 al 2011.
Ha fare gli onori di casa il presidente della Corale Andrea Rinaldi, mentre la serata è stata condotta dalla giornalista di TV Parma Francesca Strozzi. Il primo intervento è stato di dell’autore Lorenzo Sartorio,
seguito da quello del presidente dell’Avis Comunale Doriano Campanini , dal dottor Maurizo Vescovi e dal professor Novarini. Premiati con una targa sono stati chi ha collaborato nella ricerca e nella stesura del libro. Da lunedi 14 novembre il volume sarà in vendita nelle edicole al prezzo di € 8,80 oltre a quello della Gazzetta di Parma. Importante è stato il contributo della Fondazione Cariparma.

(Testo giallo dialetto parmigiano)

Presentè ala Coräla Verdi al lìbbor äd Lorenzo Sartorio p’r i 65 ani äd l’AVIS a Pärma

L’auditorium ädla Coräla Verdi l’à fat al pjén par la prezentasjón dal lìbbor “quella parmigianissima linea rossa”, a cura äd Lorenzo Sartorio ch’al conta i 65 ani äd l’Avis Comunäla a Pärma dal 1946 al 2011.
A fär j onor ‘d ca al presidént ädla Coräla Andrea Rinaldi, invéci la seräda l’é städa condòtta dala giornalìssta äd TV Parma Francesca Strozzi. Al prìmm intarvént l’é stè äd l’avtor Lorenzo Sartorio, seguì da còll dal presidént äd l’Avis Comunäl Doriano Campanini , dal dotor Maurizo Vescovi e dal profesor Novarini. Premjè con ‘na tärga j én stè chi à colaborè in-t-la ricerca e la stezura dal lìbbor. Da lundi 14 novémbor al volum al srà in vendita in-t-ilj edìccoli al prési ‘d € 8,80 oltra a còll ädla Gazètta äd Pärma. Important è stè al contribut ädla Fondazsjón Caripärma.
(Tgnèmmos vìsst)

Sabato 19 novembre ore 21 Chiesa di San Vitale, Strada Repubblica. CORO MONTECASTELLO e SCULTURE SONORE. Organizzato dal ROTARY CLUB PARMA FARNESE















"LA VOCE" nella natura e nell'uomo,

Con il CORO MONTECASTELLO diretto da Giacomo Monica e le SCULTURE SONORE di Pinuccio Sciola. Evento organizzato dal


ROTARY CLUB FARNESE PARMA.


Il ricavato della manifestazione sarà devoluto alla "CASA NEL BOSCO DI MARANO". Si ringrazia Don Sergio Nadotti per la disponibilità della Chiesa

Dalla casa editrice Battei riceviamo e pubblichiamo.






venerdì 11 novembre 2011

Sorbolo: una serata con Claudio Rinaldi e Alberto Michelotti.

(Foto di Cristina Cabassa)
(Testo blu in italiano)
Rita Buzzi e Nicola Cesari, rispettivamente assessore alla cultura e allo sport del Comune di Sorbolo, hanno ospitato nella sala civica di via Gruppini, il capo redattore della Gazzetta di Parma Claudio Rinaldi, l’arbitro Alberto Michelotti, per la presentazione nella cittadina di Sorbolo del libro “Dirige Michelotti da Parma”, scritto da Rinaldi sulla vita dell’arbitro Internazionale di calcio che ha portato il dialetto e il nome di Parma in tutto il mondo, dirigendo, e non arbitrando, centinaia di partite di calcio. La serata si è svolta con un’intervista dello stesso Rinaldi a Michelotti che ha raccontato la sua vita. Da bambino di famiglia umile dell’oltretorrente, a venditore di castagne di fronte al teatro Regio, al proprio lavoro di meccanico di autotreni, alla scalata come arbitro sui maggiori campi di calcio del pianeta. Un ricordo è andato a Valdo Franceschi e Ferruccio Bellè, i due arbitri parmigiani che hanno convinto e accompagnato Michelotti nella sua ventennale carriera. Enrico Maletti, che ha curato la correzione dialettale del libro, ha alternato la serata con la lettura di una poesia in dialetto contenuta nel libro e dedicata da Fausto Bertozzi all’Albertone Pramzàn, e nella lettura di alcune poesie in dialetto che il pubblico ha apprezzato.



(Testo giallo dialetto parmigiano)

Sòrbol: ‘na seräda con l’arbitro Miclòtt.

Rita Buzzi e Nicola Cesari, rispetivamént asesor ala cultura e al sport dal Cmón äd Sorbol, j àn ospitè in-t-la säla civica äd via Gruppini, al capo redator ädla Gazètta äd Pärma Claudio Rinäldi, l’arbitro Berto Miclòtt, par la prezentasjón in-t-la citadén’na äd Sorbol dal lìbbor “Dirige Michelotti da Parma”, scrit da Rinäldi su la vìtta äd l’arbitro Internasjonäl äd calcio ch’ l’à portè al djalètt e al nòm äd Pärma in tutt al mond, a dirìggior, e mìga arbiträr, sentonèr äd partìdi äd calcio. La seräda l’ a comincè con un’intarvìssta äd Rinäldi a Miclòtt ch’ l’ à contè la so vìtta. Da putén in-t-‘na famija povrètta äd l’oltretorént, a venditor äd bruzädi davanti al teator Regio, al so lavor äd mecanìch äd càmio, ala scaläda cme arbitro sui pu grand camp äd calcio dal mond. Un ricord l’é andè a Valdo Franceschi e Ferruccio Bellè, i du arbitri pramzàn ch’ j àn convint e compagnè Miclòtt in-t-la so ventenäla cariera. Richén Malètt, ch’ la curè la coresjón djaletäla dal lìbbor, l’à alternè la seräda con la letura äd ‘na poezja in djalètt publicäda in-t-al lìbbor e dedicäda da Fausto Bartòs a l’Albertone Pramzàn, e in-t-la letura äd socuànt poezjj in djalètt che al pubbllich l’à apresè.

(Tgnèmmos vìsst)