Estratto di un minuto del doppiaggio in dialetto parmigiano, realizzato nell'estate del 1996, tratto dal film "Ombre rosse" (1939) di John Ford. La voce di Ringo (John Wayne) è di Enrico Maletti


Con la qualità non si scherza. Parola di Enrico Maletti

PARMAINDIALETTO Tv


Tgnèmmos vìsst
Al salùt pramzàn äd parmaindialetto.blogspot.com

“Parmaindialetto” è nato il 31 luglio del 2004. Quest’anno compie 13 anni

“Parmaindialetto” l’é nasù al 31 lùjj dal 2004. St’an’ al compìssa 13 an’

Per comunicare con "Parmaindialetto" e-mail parmaindialetto@gmail.com

L’ UNICA SEDE DI “Parmaindialetto” SI TROVA A PARMA “PÄRMA”.







lunedì 30 giugno 2014

PROGRAMMA DI SALA DELLA SERATA "TÉN D’ASCÓLT". UNO SPACCATO DI PARMIGIANITA', MERCOLEDI 2 LUGLIO ORE 20,45, PRESSO PARCO OSPEDALE PICCOLE FIGLIE VIA PO 1 (PR)



(CLICCA SULLA LOCANDINA PER INGRANDIRLA)




Tgnèmmos vìsst


SABATO 5 LUGLIO ore 16,30 COUNTRY HOTEL RISTORANTE QUERCE SALSOMAGGIORE (PR), LUCIANO GIGLIOTTI con CLAUDIO RINALDI PRESENTANO IL LIBRO "MI CHIAMAVANO PROFESSOR FATICA".





(CLICCA SULLA FOTO PER INGRANDIRLA)



Tgnèmmos vìsst

LIBERTA’ PARMIGIANA SALUTA COMMOSSA LA PRIMA USCITA PUBBLICA DI GIUSEPPE GIANGRANDE




Associazione Culturale
Libertà Parmigiana


LIBERTA’ PARMIGIANA SALUTA COMMOSSA
LA PRIMA USCITA PUBBLICA DI GIUSEPPE GIANGRANDE

Parma, lunedì 30  giugno 2014

“L’Associazione culturale Libertà Parmigiana saluta commossa la prima uscita pubblica del Brigadiere dei Carabinieri, oggi promosso al grado di Maresciallo, Giuseppe Giangrande, Premio Libertà Parmigiana 2014. Il suo straordinario esempio di servizio alla Nazione e di incrollabile coraggio nell’affrontare le conseguenze del gravissimo attentato di cui rimase vittima nell’adempimento dei suoi doveri davanti a Palazzo Chigi rappresentano un punto di riferimento morale e civile per tutti i cittadini, a maggior ragione nel momento di perdurante  difficoltà che l’Italia sta attraversando. Libertà Parmigiana si stringe ancora una volta con affetto e gratitudine a questo nostro eroe e alla sua figlia Martina e gli dice: “Caro Maresciallo Giangrande, siamo e saremo sempre con te e con i tuoi valori. Affinché a prevalere in questo nostro Paese siano finalmente le ragioni della speranza, della fiducia, dell’onestà e dell’unità contro quelle della rabbia, dell’odio, del rancore, della divisione, dell’interesse di parte, della corruzione e dell’ingiustizia”.

                                                                                                Pino Agnetti
                                                                 Presidente Associazione culturale “Libertà Parmigiana”   

La cerimonia di consegna del Premio “Libertà Parmigiana 2014” al Maresciallo Giangrande si è tenuta appena un mese fa a Palazzo Sanvitale, sede di Banca Monte Parma. A ritirare il Premio è stata la figlia del militare dell’Arma, Martina Giangrande. Nella stessa occasione era stato anche assegnato il Premio speciale “Da Parma al Mondo” alla grande attrice parmigiana Lydia Alfonsi.



339.8702935
   

giovedì 26 giugno 2014

Mercoledi 2 luglio ore 20,45, Parco dell'Ospedale Piccole Figlie via Po 1 Parma. L'Associazione Claudio Bonazzi Pro Hospice - Piccole Figlie presenta lo spettacolo “TÉN D’ASCÓLT”. Uno spettacolo di musica, parmigianità e altro.


APPUNTAMENTO PER GLI AMANTI DEL DIALETTO PARMIGIANO. MERCOLEDI 2 LUGLIO 2014 ore 20,45 SERATA CON MUSICA E DIALETTO. CON I MAESTRI EUGENIO MARTANI E CORRADO MEDIOLI E GLI ATTORI DIALETTALI ENRICO IORI ALDO PESCE E ENRICO MALETTI. 

(CLICCA SULLA LOCANDINA PER INGRANDIRLA)







Tgnèmmos vìsst


mercoledì 25 giugno 2014

Cerimonia all'Auditorium del Carmine per festeggiare i 240 anni della fondazione della Guardia di Finanza. Il saluto a Parma del Generale Guido Maria Geremia



(Testo blu in italiano)
Cerimonia all'Auditorium del Carmine per festeggiare i 240 anni della fondazione della Guardia di Finanza. Il saluto a Parma del Generale Guido Maria Geremia, al timone delle Fiamme Gialle di Parma nel periodo del Green Public money. Per i Parmigiani rimarrà quello che ha affondato il coltello nella corruzione parmigiana. Geremia ora generale di Brigata. Durante la cerimonia sono stati consegnati gli encomi dalle autorità.

(Testo giallo dialetto parmigiano)
Cerimonia all'Auditorium dal Carmìn par festegiär i 240 ani ädla fondasjón ädela Guärdia äd Finansa. Al salut a Pärma dal Generäl Guido Maria Geremia, al timón dìll Fiàmi Giäldi äd Pärma in-t-al period dal Green Public money. P’r i Pramzàn al restrà còll ch’ l’à afondè  al cortél in-t-la corusjó pramzàna. Geremia adésa l’é generäl äd Brigäda. Duraànt la cerimònja è stè consegnè  j encomi dalj autoritè.
E.M.
(FOTO DI ENRICO MALETTI)
(CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE)




Tgnèmmos vìsst




lunedì 23 giugno 2014

Par la sìra äd San Zvàn parmaindialetto pubblica "La ricéta p’r i tordè d’arbètta" in djalètt pramzàn. Bón’na rozäda a tutt i pramzàn…


 La ricéta p’r i tordè d’arbètta

  Ingredjént par la pàsta:
Sesént gràm äd farén’na, cuàt’r ớv, socuànt cuciär d’ àcua, un psigòt äd säl.

Ingredjént p’r al pjén :
Tarzént gràm d’ arbètti, tarzént gràm äd ricòta romàna, du giäld d’ ớv, séntsincuànta gràm äd formàj gràna pramzàn razù bớn.
 
Par consär:
Butér frèssch, formàj gràna pramzàn bớn.

  Lavär bén bombén ilj arbètti, po zbojintäria con pòch àcua, zgosäria e stricagnäria par tirär via tutt i resìddov d’ àcua e tridäria fén. Mèttor la ricòta in-t-na trén’na insèmma ilj arbètti tridädi, i giäld d’ớv, al säl e al formàj gràna pramzàn. Tastär al pjén par vèddor s’ l’ é bén savorì mèttrol in frìgo cuatè, preparär la fojäda sutìla. Ciapär al pjén e fär di mucc’ insìmma a la fojäda a pòca distànsa vớn da l’ ätor, pigär la pasta e schisärla  con i dìd trà un mucc’ e l’ätor, tajär i tordè con la rodéla par la fojäda. Fär bòjjor l’àcua bén saläda in-t-na brớnza e po strabucär i tordè in-t-la brớnza.
Mezdär con manéra e cuànd jén còt al dént tớr via la brớnza dal fớgh. Con ‘na mess’cia foräda tiräria su poch ala volta e mèttoria a strät in-t-na supéra con ‘na spolvräda äd formàj gràna  pramzàn

e ‘na coläda äd butér fuz a fớgh lént ogni strät, sarvìria béj cäld.


Enrico Maletti


Bón’na rozäda a tutt i pramzàn… 
Tgnèmmos vìsst

domenica 22 giugno 2014

STUPENDA SERATA A SORBOLO CON IL GRUPPO DI "IO PARLO PARMIGIANO" OSPITE IL CALCIATORE FAUSTO PIZZI, E IL NEO ELETTO SINDACO DI SORBOLO NICOLA CESARI. PRESENTATA LA VI° EDIZIONE DEL MENSILE "LA CICIARON'NA"



(FOTO DI CRISTINA CABASSA)
(CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE)

LA COPERTINA DEL VI° NUMERO DELLA 
“CICIARÓN’NA” MENSILE DI  “IO PARLO PARMIGIANO”
LA COPERTINA DEL VI° NUMERO DELLA 
“CICIARÓN’NA” MENSILE DI  “IO PARLO PARMIGIANO”
IL SINDACO DI SORBOLO NICOLA CESARI
 INTERVISTATO DA MIRKO LERAGHI
IL SINDACO DI SORBOLO NICOLA CESARI
 INTERVISTATO DA MIRKO LERAGHI
IL PUBBLICO
IL PUBBLICO
UNA SCENA DI MIRKO LERAGHI E DANILO BAROZZI (BAROZ)
(MAXISCHERMO)
INTERVISTA DI RICO MONTANINI A FAUSTO PIZZI
INTERVISTA DI RICO MONTANINI A FAUSTO PIZZI
AL "PROFESOR" MALETT CON RICO MONTANINI
AL "PROFESOR" MALETT
AL "PROFESOR" MALETT SI RIPOSA


IL PUBBLICO
IL PUBBLICO
MAXISCHERMO CON “CICIARÓN’NA”




Tgnèmmos vìsst




sabato 21 giugno 2014

NON PUO' MANCARE NELLE CASE DEI PARMIGIANI. DA OGGI IN VENDITA NELLE EDICOLE IL LIBRO “La Rozäda äd San Zvan”, DI LORENZO SARTORIO. A € 10 OLTRE IL PREZZO DELLA "GAZZETTA DI PARMA.



(FOTO DI CRISTINA CABASSA E LUIGI VASINI)
(CLICCA SELLE FOTO PER INGRANDIRLE)

(NELLE FOTO: 1) LA COPERTINA DEL LIBRO, 2) I RELATORI ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO: LUISA PECCHI, ENRICO MALETTI, L'AUTORE LORENZO SARTORIO E IL PROFESSOR GIUSEPPE BENELLI)





Tgnèmmos vìsst


giovedì 19 giugno 2014

PER GLI APPASIONATI DELLA BICICLETTA, DA NON PERDERE. L'associazione FIAB-PARMA Bicinsieme organizza: i mondiali non fermano PEDALI NELLA NOTTE !!!




VENERDI 20 giugno dopo la partita... o per festeggiare o per consolarsi in compagnia... andiamo a Collecchio per un megagelato alla Golosa, la gelateria preferita dai pedalatori notturni
Ci troviamo alle 20,30 nel parco Bizzozero di fianco alla sede con partenza alle 20,45 per via Farnese, Vigheffio.
Quando raggiungiamo il bivio per Collecchio un gruppo si dirigerà direttamente verso la gelateria, un altro più audace opterà per Sala e i boschi di Carrega per un'intrigante pedalata rigorosamente  in silenzio per non disturbare la fauna. Non è impegnativo: un lieve dislivello per raggiungere Sala, poi la salita dei Pifferi (che si può  fare anche a piedi), dopo si gira a destra ed è tutta discesa fino a Collecchio. Una piccola fatica ma lo spettacolo dei boschi di notte la vale tutta!
Iscrizione: assicurazione RC e infortuni 2 euro per i non soci, 1 euro pei i soci
OBBLIGATORI: giubbetto ad alta visibilità, casco, fanali funzionanti.
Luci accessorie a volontà...
 per info  Nadia 347/0355414   Silvia 329/1881376


Tgnèmmos vìsst

mercoledì 18 giugno 2014

Presentato alla Corale Verdi il libro di Lorenzo Sartorio “La Rozäda äd San Zvan”. Sarà in vendita con la Gazzetta di Parma da sabato 21 giugno

(FOTO DI CRISTINA CABASSA)
(CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE)


(Testo blu in italiano)
Per la presentazione del libro “La Rozäda äd San Zvan” alla Corale Verdi, a fare gli onori di casa è stato come sempre il Presidente Andrea Rinaldi amico fraterno del giornalista Lorenzo Sartorio autore del libro presentato ieri pomeriggio all’auditorium Romano Gandolfi. A condurre il pomeriggio, con il suo tocco di eleganza, la giornalista della Gazzetta di Parma Mara Pedrabissi,  che ha subito introdotto Giuseppe Benelli Presidente del “Premio Bancarella” dal 1978 il quale ha definito Sartorio come il Pellegrino del nostro Appennino. 
E’ poi toccato all’autore descrivere alcuni passaggi inseriti nel libro dove non mancano importanti interviste che ha fatto a persone memorie storiche, e dove ha parlato delle diversità di fare i tortelli d’erbetta  nelle varie zone che confinano tra la nostra provincia e quella di Massa. Vale a dire la Lunigiana, di cui Sartorio conosce persone e tradizioni. Ha dare un tocco di parmigianità è toccato a Enrico Maletti che ha declamato alcune poesie in dialetto riguardanti la  “La rozäda äd San Zvan” e i “Tordéj d’Arbètta”. 
Mentre per la parte musicale ci ha pensato Luisa Pecchi che con la sua voce e la sua chitarra ha riportato i presenti  ai tempi dei cantastorie. Tra il pubblico erano presenti  parecchi amici e simpatizzanti di Sartorio tra i quali il Sindaco di Licciana Nardi Enzo Manenti . Il libro sarà in vendita nelle edicole con la Gazzetta di Parma da sabato 21 giugno al prezzo di 10 euro oltre a quello del quotidiano.

(Testo giallo dialetto parmigiano)
Prezentè ala Coräla Verdi al libbor äd Lorenzo Sartorio “La Rozäda äd San Zvan”. Al srà in vendita con la Gazètta äd Pärma da sabot 21 zùggn

Par la prezentasjón  dal lìbbor “La Rozäda äd San Zvan” ala Coräl Verdi, a fär j onor äd ca’ è stè cme sémpor al Presidént Andrea Rinaldi amìgh fratèron dal giornalìssta Lorenzo Sartorio autor dal lìbbor prezentè jér  dopmezdì  a l’auditorium Romano Gandolfi. A condur al dopmezdì, con al sò tòcch d’ elegansa, la giornalìssta ädla Gazètta äd Pärma Mara Pedrabissi,  ch’ l’ à  sùbbit introdòtt  Giuseppe Benelli Presidént dal “Premio Bancarella” dal 1978 al cuäl  l’ à definì  Sartorio cme al Pelegrén  dal nostor Apenén.
 E’ pò tochè a l’autor  descrìvvor  socuànt pasag’ inserì in-t-al  lìbbor  indò  a ’n  manca mìga dilj  importanti intarvìssti ch’ l’à  fat a parsón’ni  ch’ j ‘ én memora  storiche, e indò  l’à  parlè  dìll diversitè  äd fär  i tordèJ d’arbètta  in-t-il   zòni ch’ i  confénnon  tra la nostra provincia e còlla äd Massa.  Väla a dir la Lunigiana, indò  Sartorio al conòssa parsón’ni  e tradisjóni. À där un tòcch äd parmigianitè gh’a pensè  Enrico Maletti ch’  l’à declamè socuànt poezjj in djalètt riguardanti   “La rozäda äd San Zvan” e i “Tordéj d’Arbètta”. 
Invéci par la pärta muzicäla gh’à  pensè Luisa Pecchi che con la sò vóza e la sò chitàra l’à riportè i prezént  ai témp di cantastòrjj. In méza al pùbblich gh’ éra prezént  tant amìgh  e simpatizant  äd Sartorio tra i cuäl al Sìnndich äd Licciana Nardi Enzo Manenti. Al lìbbor al srà in vendita in-t-ilj ediccoli con la Gazètta äd Pärma da sabot 21 zùggn a  10 evro pu al prési  ädla Gazètta.
Tgnèmmos vìsst
E.M.  
(Nelle foto: alcuni momenti della presentazione)